Il Cerchio Magico - Wicca la Bottega di Morgana

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Cerchio Magico

Wicca

Il Cerchio Magico

Nella pratica Wicca il Cerchio Magico è il nostro spazio sacro,al contrario di molte pratiche religiose non abbiamo bisogno di un edificio o di un sacerdote per entrare in connessione con le divinità.Noi siamo il tramite.Solitamente prima di tracciare il cerchio magico si effettua una purificazione personale,un bagno con delle erbe apposite per l'occasione,si purifica lo spazio sacro pulendolo da energie estranee,si posizionano gli oggetti che servono per il rituale di modo che sia tutto a portata di mano così da non interrompere il flusso d'energia.
Il Cerchio Magico è una sfera di energia,che contiene ciò che evochiamo,è come una sfera di cristallo che conserva al suo interno una energia magica.Si inizia con il purificare lo Spazio Sacro con i quattro elementi,ossia lo spazio dove traccerete il Cerchio al cui interno operete.Il cerchio magico può essere tracciato fisicamente(in modo da vederne i confini per potersi muovere liberamente),con un gesso,della farina,dei sassolini o semplicemente girando su se stessi.Si procede camminando in senso orario completando il giro per tre volte,iniziando da est-sud-ovest-nord,oppure da nord-est-sud-ovest (il primo in quanto tutto nasce da est,il secondo perchè il nord rappresenta la stabilità iniziate da uno dei due punti)ad ogni segno cardinale viene posizionata una candela del colore appropriato,a simboleggiare i quattro elementi,est(l'aria-gialla) sud(fuoco-rossa) oves(acqua-blu), nord(terra-verde).
Il cerchio è l'abbraccio della Dea(magia wicca-c.wallace),serve per contenere il potere evocato per l'incantesimo.Per tracciare il cerchio è sufficiente un dito della mano,molti utilizzano l'athàme,altri la bacchetta e via dicendo.
Al centro del cerchio viene posizionato l'altare,dove vengono posizionati vari strumenti importanti,i quattro elementi,in quanto la magia wicca è naturale,quindi serve, una ciotola con del sale o della terra,un bastoncino d'incenso o carboncino e resine per l'aria,una candela per il fuoco,e una ciotola con dell'acqua.E' possibile anche mettere sull'altare delle statue a rappresentare la Dea e il Dio,un pentacolo,il calderone e la coppa.Adesso che tutto è pronto si procede con l'invocazione agli Elementali,poi l'invocazione alla Dea e al Dio e infine si procede al rituale.Una volta terminato il rituale si ringraziano la Dea,il Dio gli Elementali e si scioglie il cerchio camminando in senso antiorario per tre volte,una volta che il cerchio è "aperto ma mai spezzato" si procede con dolci e vino,lasciandone un po' in offerta.  
Tratto daL'arte della Magia-Phillys Curott



 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu